La formazione brevettuale dell’European Patent Academy

L’European Patent Academy (EPA) ha recentemente pubblicato un percorso formativo rivolto agli esaminatori di brevetti degli uffici nazionali, aperto al pubblico indipendente e distribuito gratuitamente.

L’EPA, citando le parole del sito ufficiale dell’European Patent Office (EPO), è “il braccio esterno per l’istruzione e la formazione dell’EPO”. L’accademia, inaugurata nel 2004, si pone l’obiettivo di migliorare la qualità della formazione europea inerente alla proprietà intellettuale. Collabora con professionisti internazionali e istituzioni intergovernative, come l’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO), e promuove attività suddivise in quattro macroaree di riferimento:

  • Rafforzamento istituzionale
  • Formazione giuridica
  • Patent attorney             
  • Accademia e business  

L’EPA ha inoltre sviluppato una piattaforma di e-learning (link a fine pagina) in cui si possono trovare numerosi corsi utili, per lo più gratuiti fatto salvo poche eccezioni. Ed è per l’appunto gratuito il percorso formativo presentato in data 31 ottobre c.a.

La risorsa formativa in questione è composta da 48 opuscoli, diretti, come anticipato, ad autodidatti e ai partecipanti alle attività formative dell’Accademia. Redatto con l’ausilio di un team di esperti esaminatori di brevetti dell’EPO il percorso è strutturato per rappresentare un punto di riferimento per tutti gli interessati, addetti ai lavori e non.

Il path si sviluppa quindi su tre diversi livelli di complessità: entry, intermediate e advanced.

Il primo, come molto probabilmente si può intuire, è rivolto ai principianti, coloro i quali seppur interessati al mondo della proprietà intellettuale possono contare esclusivamente su una conoscenza base del settore. Il livello intermediate, invece, è pensato per tutti gli esaminatori con un buon grado di esperienza professionale, uno stadio intermedio per l’appunto. Il terzo e ultimo è invece diretto ai professionisti più esperti, capaci quindi di interagire con nozioni di elevato grado di complessità.

Il percorso studiato dall’European Patent Academy

Riprendendo le parole presenti sulle varie pagine dedicate all’argomento, i temi trattati dal percorso formativo includono il carattere di novità, la chiarezza, l’unità, le modifiche e la ricerca dell’invenzione.

Vi è poi uno spazio dedicato ad argomenti più specifici attinenti a determinati campi tecnici, quali le esclusioni di brevettabilità nel settore delle biotecnologie, delle invenzioni chimiche e dei software.

Le informazioni e gli esempi presenti all’interno del corso si basano sulla Convenzione sul brevetto europeo, sulle Linee guida per l’esame EPO e su decisioni selezionate delle commissioni di ricorso.

Abbiamo oggi deciso di riportare e segnalare questo percorso formativo perché da noi ritenuto un’ottima opportunità di approfondimento per tutti gli interessati. ASTW opera da oltre dieci nell’ambito dei servizi linguistici riguardanti il mondo della proprietà intellettuale e dei brevetti. Restare aggiornati sugli ultimi sviluppi e le ultime novità riguardanti questo settore risulta per noi un requisito indispensabile, e quale occasione migliore di un corso di formazione sviluppato da un’istituzione europea quale l’European Patent Academy?


Link utili: EPA | Piattaforma e-learning | EPO

Foto di Pixabay