I CAT Tool e la traduzione brevettuale: un binomio perfetto

Come anticipato nel nostro articolo precedente, oggi parleremo dei vantaggi forniti dall’utilizzo dei CAT Tool nell’ambito della traduzione brevettuale.

I brevetti

Iniziamo definendo a grandi linee le principali caratteristiche di un testo brevettuale.

Il Brevetto è un testo unico nel suo genere. È capace di mescolare il lessico tipico dei testi tecnico-scientifici, quindi molto preciso, specifico e univoco, con il linguaggio burocratico-legale, ripetitivo e anch’esso molto specifico e preciso. Da questa breve descrizione si può facilmente intuire, visti i tratti in comune delle due grandi categorie dal quale attinge, quali siano le peculiarità di questo “cocktail” linguistico.

Le ripetizioni, tratto distintivo di questi documenti, possono risultare (e spesso accade) anche in testi differenti, con interi segmenti e paragrafi molto simili, se non addirittura identici.

La coerenza terminologica risulta di massima importanza.

I punti di forza dei CAT Tool

Ne abbiamo già parlato nell’articolo precedente, i principali fattori capaci di rendere i CAT Tool un’arma utile per i professionisti della traduzione, sono sostanzialmente 3:

  • le memorie di traduzione (TM): permettono di creare delle banche dati nelle quali inserire tutte le traduzioni svolte di volta in volta, permettendo di visionare ciascun segmento ed annessa traduzione nel caso in cui fosse già stato precedentemente tradotto, in toto o in parte. Possono essere client specific e domain specific. Garantiscono coerenza e produttività, riducendo i tempi di traduzione.
  • glossari e termbase: altre banche dati, questa volta terminologiche. Consentono di effettuare ricerche terminologiche specifiche per un dato cliente o settore, molto utili (così come le TM) per garantire al testo una coerenza terminologica, interna ed esterna.
  • controlli qualità (QA): revisioni effettuate dal CAT sul testo, di natura ortografica e comparativa tra il testo di partenza e quello di arrivo. Non verifica la correttezza della traduzione bensì la presenza, ad esempio, di tutti i tag e numeri al “posto giusto”. Aumentano la produttività e precisione.

Una coppia vincente

Evidenziando le caratteristiche di uno, e i vantaggi dell’altro, si comprende facilmente perché CAT Tool e traduzione brevettuale vadano così d’accordo.

Precisione, coerenza e accuratezza. Memorie di traduzione, termbase e QA check. L’uso dei CAT nella traduzione brevettuale permette di garantire un alto livello qualitativo e di limitare i tempi previsti per la traduzione. Un connubio perfetto, uno strumento ideale per un testo ibrido.

Stefano Gaffuri