OFF TOPIC. La motorizzazione del Vermont dà una svolta internazionale

La modulistica del Department of Motor Vehicles del Vermont (DMV) è ora disponibile in nove lingue. Gli interpreti saranno ammessi per le prove su strada.

La Motorizzazione del Vermont ha annunciato che i moduli utilizzati per i permessi di guida, patenti e documenti d’identità sono ora disponibili in nove lingue. Inoltre, la legislazione aggiorna una politica obsoleta consentendo l’uso di un interprete durante la prova pratica della patente di guida.

“La possibilità di ottenere una patente di guida significa più indipendenza, libertà e opportunità”, ha affermato Wanda Minoli, Commissario DMV.

“Con questi moduli tradotti e l’uso di un interprete, i Vermonters in tutto lo stato dovranno affrontare meno ostacoli e avranno un migliore accesso a patenti e carta d’identità”.

Le lingue

Il New Americans Act 60 del 2019 del Vermont e l’Act 149 del 2020 stabiliscono che tutte le forme scritte e le domande utilizzate per la licenza dei candidati siano tradotte nelle principali lingue parlate nel Vermont. Quindi arabo, bosniaco / serbo / croato, birmano, francese, kirundi, nepalese, somalo, spagnolo e swahili.

Le domande di licenza, le patenti e i documenti d’identità, così come il modulo di certificazione di residenza nel Vermont, sono tradotti in queste lingue.

Inoltre, gli esami per i fogli rosa degli studenti sono ora disponibili in più lingue e le traduzioni sono state aggiunte al sistema automatizzato, audio incluso.

Internazionalizzazione e accessibilità

“Fornendo un accesso linguistico esteso per i servizi e i moduli DMV, il Vermont sta rendendo lo stato più accessibile ai membri attuali e potenziali delle nostre comunità”, ha affermato Xusana Davis, Direttore esecutivo per l’equità razziale dello Stato del Vermont. “Questo è un passo importante nella modernizzazione del governo e nel miglioramento dell’efficienza, aspirando a un maggiore impegno nei confronti dei residenti con conoscenza limitata dell’inglese”.

L’ufficio del DMV di South Burlington sarà il primo ufficio a consentire l’utilizzo di un interprete durante le prove su strada. Il DMV amplierà tale opzione ad altri uffici, se necessario, nel prossimo futuro. I clienti dovranno portare il proprio interprete dato che il DMV non ne fornisce uno.

Testo originale qui.

Articolo tradotto e adattato da Stefano Gaffuri.